Intervista Lekton su “Globus Magazine”

Intervista a Emanuela Calì, editore della Lekton Edizioni, e a Simone Belvedere, scrittore di “Mens Extensa”.

Di Francesca Aversa

P1040664_edited

Siamo all’Etnabook ad esporre intanto la nostra prima collana che abbiamo presentato durante la prima edizione del festival, in particolare parliamo di “Mens Extensa” di Simone Belvedere e diVerificare di essere umanidi Selenia Anastasi. In questa collana stiamo indagando il rapporto uomo/tecnologia sotto vari punti di vista infatti parliamo di saggistica, sia di filosofia della mente che di sociologia della cultura e fra pochissimo un anello sarà dedicato alla psicologia.

Un tema che avrà attirato particolare attenzione anche nel mondo universitario.
Certamente, entrambi i due anelli sono corredati da una prefazione scritta da docenti universitari dell’Università di Catania: Marco Mazzone e Alberto Giovanni Biuso.”

Come ha vissuto l’editoria la situazione covid19 e che soluzioni avete adottato in seguito?
Come tutti gli ambiti anche quello dell’editoria ha subito una forte battuta di arresto dovuta al covid però non ci si perde d’animo, credo che la soluzione stia proprio nella tenacia.

Di cosa tratta “Mens Extensa”?
” ‘Mens Extensa è un saggio dedicato al rapporto dell’anima con il corpo e con il tempo è divenuto il rapporto tra hardware e software, un dualismo che divide l’uomo ieri come oggi.

L’uomo è cambiato attraverso la tecnologia? Come vedi il rapporto tra i due aspetti?
Vedo il rapporto dell’uomo con la tecnologia in dislivello: una facoltà in anticipo sull’altra e quella che arranca dietro è quella umana. Tutto ormai passa attraverso i social o deve avere una manifestazione social. Più che social si valorizzano i valori antisociali. Nonostante questo nei momenti critici come quelli del lockdown, un social network può tornare utile magari a sopperire alla lontananza.

Leggi l’articolo completo

Resta aggiornato sulle novità Lekton